BANNER SCRITTA
BANNER OCCHI
TASTO HOME
FASCIA ARANCIONE
BIANCO HOME


FASCIA ARANCIONE
TASTO BASE ROSSO

AMMENTOS :) :)

Parto dall’ ormai lontano aprile del 2007
Questa, era la data di rientro del mio ultimo viaggio in sud America, sei mesi passati a gironzolare in lungo e largo per il litorale Brasiliano, attraversando vari stati dell’ interno sino ad arrivare alla frontiera Boliviana, proseguendo per il Perù, Cile, Argentina, e di rientro in Brasile, per poi ritornare in patria..

Il primo periodo in casa, vivevo serenamente, ricordando quei fantastici e unici momenti vissuti in viaggio, la  mente libera come quella di un bambino, sereno, e  allegro e sempre sorridente!!
Ma questo pian piano andrà dissolvendosi!!
Dal 2007 al 2012, sporadicamente riesco a fare qualche viaggio in Europa, giusto per staccare la spina e sentire una lingua diversa dalla mia, che nel piccolo mi aiutano a far affiorare dei bei ricordi, ma per me non è la stessa cosa, non è la forma d’ evasione che mi permette di trovare una stabilità e una serenità  tale da sentirmi appagato..
Non posso viaggiare a lungo termine, il Sud America diventa un ricordo, nonostante economicamente mi possa permettere di farlo, per varie vicissitudini che pian piano mi porteranno ad avere un cuore e la visione della mia vita molto limitata e ristretta, assolutamente non appagata..
Ho da poco acquistato casa a Olbia per investimento, anno 2006/07, un passaggio della mia vita che ho fatto con la convinzione che fosse il passo giusto per assicurarmi un reddito e continuare a viaggiare senza avere tanti sbattimenti..
Col passar degli anni mi rendo conto che non è tutto oro ciò che luccica, con l’ acquisto della casa, va via la serenità , tutto ciò che la circonda mi ottura la visione dello star bene, le cose in Italia cambiano precocemente, il lavoro ormai è un lusso di pochi, Monti e la miriade di bastardi politici, parlamentari, porta borse, sciacquini e tutte le cazzate annesse con la manovra salva Italia e affonda Popolo, tasse chi più ne inventa più ne metta, ogni anno devo cambiare inquilini perchè Olbia è una città  di transito e raramente si trovano persone che mettono il nido, tutte queste cose mi danno l’ impossibilità  di partire serenamente, tanto da portarmi a fare i classici viaggetti da 1 settimana come i comuni mortali..
Mai avrei pensato a questo, avere qualcosa, per stare peggio, oggi a distanza di tante domande fattemi, mi sono dato la risposta a:
Ma perchè i popoli costretti a vivere alla giornata, stanno meglio di noi??
Ma perchè chi ha qualcosa assicurandosi un futuro (che forse mai avverrà ), ha a che fare con Equitalia che gli respira alle spalle, poi ci si mette anche l’ ufficio delle entrate, che se non paghi le tasse ti porta via tutto quello che dopo anni di sacrifici sei riuscito a fare, entri in un meccanismo che difficilmente riesci ad uscire, per tutelarti devi mangiarti il fegato e mettere da parte la tua vita, alla fine chi non ha un cazzo, non gli portano via un cazzo quella è la serenità  più bella..
Come l’ avevo io, prima,..
Piccolo esempio, in passato, se avessi percepito che il mondo mi stava per crollare addosso, semplicemente mi sarei spostato schivandolo..
Tutte queste cose pian piano mi fanno abituare alla staticità  del posto, conduco una vita normale, o forse paragonata a quella di un vecchio pensionato, mi dedico alle campagne di famiglia, allevo maiali, faccio l’ orto, corsi di formazione: di norcineria, allevamento suini, da casaro, tutte cose utili per ampliare le conoscenze e avere un argomento in più per parlare con qualcuno.
Guardo anche la Clerici nell’ ora di pranzo, molto “old pension” “Muito Velho, aposentado” spesso anche Forum, per essere ancora più Old style,..Mà  aimè..
Sono solo dei passatempo, non mi danno nessuna gioia, pian piano i miei occhi si riempiono di malinconia, vivo di ricordi, quei ricordi che spero tornino  a darmi gioia..
Il mio sorriso, unica cosa bella che ho :) smette di brillare, cazzo penso, che periodo di merda sto attraversando..
Pro itte poi, pro una dommo, pacu maccu ses!!
Donne?!!? Non se ne parli, solo amarezze :) :)
Qualcuna dirà , brutto coglione che non sei altro..aspetta, quando rientri che vedi cosa ti combino!!!
Dai ajò, abbiate pazienza, devo pur scrivere qualcosa di drammatico per farmi seguire, se no chi mi caga!!!
Nell’ ultimo periodo, d’ altronde, come tutti i giorni, mentre mi lavo i denti, mi guardo allo specchio e sento sempre la solita vocina;
Andrè, ma che cazzo stai facendo??
Oh!!! Ma ti vedi bene allo specchio o no?
Mi guardo bene!!!
Vedo i miei occhi , spenti, pieni di malinconia, nuovamente la stessa vocina;
Te lo ripeto nuovamente, cosa CAZZO stai facendo ancora qui??
Ti stai logorando!!!
Strizzo gli occhi, dopo poco, tutto torna normale!!!
Bò...Mà chi è??

LA SVOLTA:

Nell’ agosto 2012, spaparanzato in spiaggia a Cala Ginepro, ricevo la telefonata dal mio inquilino di Olbia..
Lui: Sai Andrea abbiamo avuto un problema, bla bla bla, dobbiamo lasciare l’appartamento..
Io: Cazzo penso, questo minchione è da soli 3 mesi è gia deve andare via..
Io: Sono di poche parole, e quando dovresti uscirtene dai coglioni?
Io: Dentro di me penso, se questo minchione va via, lascio la casa vuota e me ne parto, senza tanti fronzoli.. (bella cosa)
Lui: dovremmo andare via per metà agosto, ti va bene??
Io: Guarda, per il disagio che mi hai creato puoi uscirtene dai coglioni anche domani!!!
Lui: dai non è colpa nostra ti spiegherò..
Io: dentro di me, ma che cazzo me ne frega della tua spiegazione, sciacquati e irbotta!!!
La mia testa si mette in moto, e come tanti sanno, la mia decisione, non è facile da rimuovere..
(tortu che ulicrale)
Riprendo l’ idea, dopo che l’ inquilino andrà  via, puliròla casa, quattro giri di chiave e rimarrà  chiusa per un bel pò...
E‘ vero che non mi entreranno soldini, ma è anche vero, che almeno potrò farmi un viaggio senza il pensiero che l’ inquilino, non mi paghi l’ affitto, che anche se non mi paga, i soldi a Mario Monti li devo dare comunque, che se va via prima, io non ci sono per controllare casa, e visto che ho sempre fatto tutto io, la mia decisione è praticamente presa..
Dicitura aggiunta sulla bibbia, versetto 2° del capitolo 7.
Sa cosa est andande, nabata Ziu Banneddu Ruiu!!

Dentro la mia testa iniziano i preparativi, anche se ancora non ho certezza, ma intanto mi muovo..
Il mio passaporto è ormai scaduto da anni, colgo l’ occasione per rifarlo in previsione del viaggio in Polonia che faremo col gruppo Amici del folklore, il 24 agosto..
Infatti subito dopo, ecco il passaporto nuovo..
L’ inquilino si è sciacquato dai coglioni!!
Casa pulita da me ovviamente stile camera iperbarica... è chiusa..
Attera cosa fatta!!!Mi faccio un salto al cts, per curiosità  e chiedere cosa attualmente viene un biglietto aereo aperto...
Il prezzo sembra appetibile, ma vado via, promettendomi che sarei ritornato, dopo il festival in Polonia!!!
Gia mi sento molto, molto più sereno, nelle vene scorre sangue vivo, inizio a credere che la cosa è fattibile!!!
Torra sa boche de Banneddu, sa cosa est andande cazzu!!!

L’ ACQUISTO DEL BIGLIETTO.

Circa un mese prima della ipotetica data di partenza, mi rimbalza nuovamente l idea che la cosa del viaggio è  fattibile, da nostalgico e assatanato di tiket, rimetto piede al CTS, per chiedere informazioni, su tratte, costi, ecc, classiche cose che si chiedono quando si è procinti di fare un viaggio..
Senza nessun dubbio, ho gia nella mia testa, immagazzinato l’ ipotetico percorso che vorrei fare, ma niente viene escluso, tutto dipende dagli €€€
Dopo pochissime ricerche, acquisto per 1134,00€ il volo per Fortaleza, rientro non ve lo dico, lo scoprirete camin facendo, oltre il tiket acquisto anche l’ assicurazione della europe assistance per 180€che in caso di furto mi rimborsano, cosi il rimpatrio in caso di morte, e le spese ospedaliere qualora un autobus mi passasse sopra!!!
Esco dall’ agenzia, contento come un bambino col ghiacciolo in mano, non mi sembra vero, inizialmente non dico nulla a nessuno, nel mentre organizzo su mappa, il percorso che vorrei fare, ma anche questo rimane in mio segreto, sotto questo aspetto non sono molto espansivo, sono geloso delle mie cose, i giorni passano e studio sulla rotta da seguire, cosa mi è di interesse vedere, inizio il diario e pian piano, si viene a sapere che il mio viaggio ha gia una data di partenza, non ha ancora una data di rientro, inizierà da una città  Brasiliana, non si sa da quale città  avverrà  la fine, fa molta tendenza, è gia su tutti i giornali è scoopppp!!

Pian piano tutto questo si sparge tra gli amici, arrivano le varie domande, ho saputo che parti, quando??, quando torni??, cosa vedrai, perchè nuovamente in Brasile??ma come fai a viaggiare solo, cosa ti spinge a farlo ecc...
Potete immaginare quante domane e da parte mia poche risposte...
Intanto inizio con le risposte certe,
Quando parti??
Partirò il 15 ottobre!!
Con chi parti??
Partirò solo come sempre..
Ma perchè parti solo??
Perchè a me piace stare solo, cosi facendo, ho modo di conoscere tanta gente, buone cattive, piacevoli o no, ma sono libero di fare quello che voglio, di dover organizzare il mio viaggio, senza dover dividere la decisione con altri, e ulteriori perdite tempo, ci sono tanti motivi, ma vedo il viaggio come una forma di evasione, per evadere bisogna essere soli, e andare alla ricerca di quei sogni che solamente stando solo riesci a raggiungere e a interpretare...
Poi; ho troppa voglia di parlare Portoghese e dimenticarmi l’ Italiano!!!
Quando torni?
Bè, ancora non ci ho pensato, perchè non sono nemmeno partito, ma sicuramente se tutto andrà  bene, con salute e giustizia permettendo, dovrei trattenermi un pochino, il tanto per farvi sentire la mia mancanza!!!
Dove andrai in questo lungo viaggio??
Sorrido sotto i baffi, perchè ho gia il mio piano di viaggio, non definito, ma ben imbastito, ma rimarrà solo per mè, tanto da dare la risposta poco esaustiva, ma molto convincente, guarda, non ho ancora deciso cosa vedere, arriverò a Fortaleza, nord est brasiliano, poi li vedrò il da farsi!!!
PINOCCHIO: Naso di legno, cuore di stagno, burattino...
Molti rimangono perplessi, nonostante mi conoscono bene, ma tutt’ ora non si danno pace e l’ ultima domanda è sempre la stessa.
Come fai a viaggiare da solo, non hai paura, ma cosa ti spinge a farlo!!!
Tralascio sempre le prime due domande, perchè molti non capirebbero, aggiungo, che un viaggio, non è una vacanza, dove tutto dovrebbe andare bene, dove si va per divertirsi, o per rilassarsi..
Eu; estou comprindo a missao que Deus me deu!!
Cosa spinge un essere umano a viaggiare in solitaria!!!
Ritorno in dietro nel passato, quando avevo 17 anni, bella la vita all’ epoca, spensierato, pochi soldini in tasca, ma con quel poco si divertiva veramente tanto, sino a quando il 12 agosto 2004 anche la mia vita ebbe un cambiamento.
12 agosto 2004 ore 02:00 come si usava all’ epoca non si stava mai fermi, sempre in giro, in motorino, chi aveva la macchina...ma l’ obiettivo era quello di rompere il mondo pensando che tutta la vita fosse una libera discesa, senza nessun ostacolo...ma questo ebbe fine, quando per via di un incidente, mi sono ritrovato alla tenera età di 17 anni dentro un ambulanza, che dal monte Ortobene mi ha portato all’ ospedale San Francesco di Nuoro, era appena successo un incidente, dove io ebbi la peggio, mi trovavo in attesa di trasferimento all’ospedale Marino di Cagliari, a Nuoro, non esisteva la risonanza magnetica, ma sin da subito avvertivo la perdita del movimento degli arti inferiori!!!
Avevo una lesione midollare, con schiacciamento di due vertebre a livello D10 D11, li il primo cambiamento della mia vita, doversi trovare gia grande e responsabile a soli 17 anni, due interventi alla colonna con due placche di stabilizzazione, e il successivo trasferimento da Cagliari a Imola, sempre nelle mani del Signore, che ogni giorno mi dava un trillo, e speranza, nel lasciar la carrozzina per girovagare come un tempo!!!
Ebbene o emmale, ero un paraplegico, anche se odiavo questa parola perchè sicuro di tornare in piedi...
Faccio un taglio, se no devo acquistare altri 100mb di database perchè la mia storia è tanto lunga:)
Dopo tanto lavoro, e moltissima fortuna mi rimetto in piedi, la mia testa aveva subito un qualcosa di strano, ho pensato gia dall’ epoca che la vita era fatta per essere vissuta e non fatta per essere gettata all’ immondizia...vedi alcool, droga, depressione ecc...
Guardandomi a sud degli arti inferiori (( i piedi )) percepivo in me, i piedi di un viaggiatore, quei piedi che; nonostante i problemi di deambulazione mi guidano per terre lontane, senza mai stancarsi, erano diversi i piedi che percepivo nelle altre persone, quei piedi da residente, quelle radici forti e stabili per rimanere fossilizzati in un luogo..
Mi sentivo diverso, è cosi ebbe inizio il mio mondo dei viaggi, che a oggi riconosco sia stata la cosa più bella che abbia mai scoperto...
Questo è il motivo del perchè viaggio solo, del perchè ho bisogno del viaggio..
(EVASIONE - OSSIGENO - ADRENALINA - VITA)

Piedi-e-Radici (2)

PREPARATIVO ZAINO.

E’ arrivata l’ ora di preparare lo zaino, ormai la data di partenza è praticamente arrivata.
Prendo il mio 92Lt, e pian piano come se stessi preparando una moto da corsa inizio a mettere le mie cose dentro, sono proprio poche, visto che da oggi viaggerò col netbook, cosa che prima non avevo mai fatto, di partenza so che dovrò limitarmi veramente col peso per evitare che le mie spalle si rompano..
Lo zaino di per sè, pesa gia 3,5kg, non sono pochi, ma con maestria e esperienza riesco ad avere un peso ragionevole, aiutandomi per eliminare grammi superflui di un peso elettronico...
Guardo i 100gr, e pian piano riesco a scendere di un altro kg..
In tutto il 92lt pesa 9kg, 5,5kg di roba da vestire.
E’ praticamente pieno per metà , ho ancora un escursione del 50% che terrò libera per inserire il 25lt nel momento degli spostamenti più veloci..
Ora arriva il bello, il 25lt verrà  destinato interamente per le cosette multimediali, netbook, batterie, carica batterie, macchina fotografica ecc, tutte cose a me indispensabili per addentrarmi al viaggio, qui non posso fare nessun taglio, il peso quello è e cosi rimarrà ..
5kg zaino e attrezzatura, in proporzione più del vestiario, brutta bestia la tecnologia.
Anche questo è fatto non mi resta che attendere l’ ora della partenza, prevista per il 15 ottobre 2012 ore 4:00

Partenza per Fortaleza