BANNER SCRITTA
BANNER OCCHI
TASTO HOME
FASCIA ARANCIONE
FASCIA ARANCIONE
TASTO BASE ROSSO

Diario di viaggio Fortaleza Brasile

E’ un mese che sono rientrato dalla Spagna, non ho avuto nemmeno il tempo di respirare, che  ho acquistato il tanto atteso biglietto per il Brasile.CTS 750€ Andata a Fortaleza rientro Rio de Janeiro, aperto un anno…

17 Novembre 2004.

Sveglia sono le 3:00!!!
Sono anora stronato, mi preparo, ho il pulman alle 4:15, zainoni in spalla sino alla fermata, scarico gli zaini, gia dal primo mattino mi rendo conto che la sfiga è alle mie costole..Che è successo??
In macchina non c’è la stampella, lascio mio babbo alla fermata dell autobus, torno a casa, pensando l’ avessi dimenticato li, niente da fare la stampella sembra inghiottita dal terreno, tappa in cantina, nulla, in garage idem, faccio memoria delle cose svolte il giorno prima, alle 4:00 mi reco in campagna da un amico, pensando l avessi lasciata li il giorno prima, lo sveglio non ottenendo nulla, provate ad immaginare questo povero cristiano sentire uno scemo a voci alle 4:00 del mattino che cerca una stampella…
Va bhe mi conosce, avrà avuto la conferma di avere un amico pazzo…
Torno nuovamente a casa per cercare questa maledetta o benedetta stampella, niente da fare, intanto ho perso anche il pulman, ho pensato sia un avviso del destino “Riflettendoci aggiungo, Mha cazzate”
Prendo la macchina e inseguo sino a fermare il pulman che fortunatamente non era cosi lontano..
Sono incazzato nero, faccio delle telefonate a Olbia per procurare qualcosa, sto sclerando, chi volete che mi aiuti alle 4:00 del mattino??
 
 Arrivo in aereoporto e l’autista del pulman mi da un ombrello, almeno mi reggo, sino ad acquistarne una nuova..Bhe ovviamente l’acquisterò in Brasile, decisamente più conveniente.
Intanto arrivo a Fiumicino, aspetto che apra il ceck-in, intanto penso!!! con le mie sfighe dovrei scrivere un libro…
Mha è possibile, che quando Dio ha distribuito la fortuna io ero rinchiuso in qualche sgabuzzino!!
Ta bom siamo ottimisti.!!!
Mentre aspetto, ricevo una telefonata da mio babbo, dice di aver trovato la stampella, dopo assere salito in macchina l’ho dimenticata poggiata al muro nell’uscio di casa, ormai è li, peccato ci tenevo a riportare la mia compagna di viaggio in Sud America.
Per oggi verrà sostituita da un ombrello” ”Fortunatamente ho quello”

Sono arrivato a Fortaleza, l’aereo era pieno di Italiani, !!classico!!, il resto uomini, più che altro Portoghesi, chissà perché tutti questi uomini!!Che vergogna!!
Sono bloccato al controllo passaporti, errore di lettura codice a barre, fermo li una 30° di minuti, certo che la sfiga non ha intenzione di lasciarmi in pace.
Finalmente riesco a risolvere il problema del passaporto e mi porto verso l’uscita dell’ aereoporto, la gente mi guarda, penso io cosa stanno vedendo in me Gesù Cristo, invece come minimo pensano questo scemo dove vuole andare con questo ombrello!!Ci sono 40° dove si crede in Inghilterra che piove ogni due secondi....

Vado alla ricerca di un alloggio, mi reco in Praia de Iracema, sapevo che c’era un ostello della gioventù, ma dopo aver perlustrato la zona e resomi conto che il barrio non era dei migliori, ho preferito portarmi nella Beira Mar e alloggiare in una posada a 30 Real al giorno contro le 25 Real che cobrava l’ostello.
Sono quasi 24 ore in giro, è preferibile che me ne rimanga a letto!!
Ta bom galera, boa noite!!

Fortaleza Cearà 18-11-2004

Sono alloggiato nella Pousada Monte Sinai, Rua: Frei Mansueto, 531 Beira Mar Fone (85) 3267-3066 (85) 3267-3277 Fortaleza Cearà.
Bagno in camera, condizionatore, cafè de amanha.
I propietari della posada sono molto gentili, Claudia donna propietaria, sposata con Linko un giovane che lavora per lei.
Linko gentilmente mi ha accompagnato a comprare la stampella, anche perchè senza nn posso muovermi, mentre Linko si prepara Claudia leva fuori un grosso libbrone  delle persone che avevavo lasciato un pensiero per l ottimo trattamento, bene se sarà il caso l’ho farò anche io.
Acquistata la stampella, il trattore si mette in moto, non prima di aver mandato um e-mail in casa avvisando che il loro vagabondo stava bene ed è arrivato a destinazione senza problemi
.

00 Insegna Posada
01 Pousada
02 Pousada
03 Stanza_pousada

Mi sono recato al Mercato Central, atratto da prodotti d’artigianato locale, e altri prodotti, poi c’è da dire che sono pochi i turisti Italiani che si recano qui.Sfortunatamente sono attratti da altro
Mi sono soffermato a parlare con Danny e altre propietarie di negozietti, e trovandomi più che bene con loro ho passato l intera serata, sino ad uscirci la sera e trascorrere una magnifica serata in loro compagnia.Siamo andati a cenare al Cocco Bambù, un locale frequentato da soli Brasiliani, l unico turista il sottoscritto.
Una serata piu che tranquilla, musica Brasiliana in sottofondo, un localino carino, tranquillo senza angoscia di vedere garote de programa con i rispettivi compagni!!

00 Mercato_central
01 Mercato_central

In generale, le ragazze di un certo livello, non parlo economico, ma con una certa dignità, odiano stare in locali per turiti, affollati da garote de programa e assatanati del sesso facile…Infelicemente molto frequenti ultimamente in SudAmerica..
E’ ora di riportare le mie ossa in alloggio, dopo aver passato una bellissima serata in compagnia delle miei nuove amichette.
Ripensando,  in Italia non sarebbe nemmeno iniziata una serata così, ma credo che avrei trovato difficoltà anche a conoscere cosi tanta gente nel giro di poche ore pomeridiane.
Ora siamo in Brasile, iniziamo a dimenticare l’Italia.
Oltre a dimenticarmi l’Italia, devo anche dimenticarmi il freddo, oggi nell’ago del termomentro ci sono 30°, e camminando per la Beira Mar sono arrivato sino al mercato del pesce.
Il pesce è freschissimo, molto baratto 1kg di gamberoni + o -  20 Reais, uno di questi giorni me ne compro un vagone per cucinarli nella posada!!!
Ovviamente i soldi non durano in eterno mi reco nuovamente al banco do Brasil per ritirare, consiglio quello dell’ Avenida Aboliçao molto più tranuillo da occhi indiscreti rispetto a quelli presenti nella Beira Mar..
Le giornate procedono piu che bene, cosi bene che questa sera sono invitato in famiglia a casa della mia amica Danny, la mammina vuole conoscermi e io da buon Italiano mi reco e cucino per loro gli spaghetti alla carbonare, tutti ne sono soddisfatti, la mamma, Daniele, Manuele, Talita e altri amici, in poco tempo in famiglia nutrono un ampia simpatia nei miei confronti, mi fanno stare bene, non mi vedono come uno straniero, ma ormai come uno della famiglia.

00 Casa_di_Daniele
01 Casa_di_Daniele

Nonostante arrivi da un isola bellissima che è la Sardegna, anche io ho diritto di conoscere il mare Cearence, con una boa galera siamo tranquillamente sdraiati nella Praia do Futuro nella baracca Croco Beach, ambiente tranquillo, molti Brasiliani, qualche turista Italiano, e si, siamo ovunque!!

00 Praia_do_futuro
01 Praia_do_futuro
04 Praia_do_futuro
03 Praia_do_foturo

Dai giorni passati a Fortaleza, posso trarre una considerazione, positiva su certi aspetti, negativa su altri.!!
L’ aspetto positivo, è; in generale tutto è andato bene, come di mio solito fare, mi sono estraniato dal turismo di massa, ho evitato il turismo Italiano, dandomi così la possibilità di migliorare il mio Portoghese, l’aver visto delle cose interessanti, almeno per me come:
Museo d’arte contemporanea, Mercato central, la Cattedrale, il Teatro, la chiesa Prainha, l’ avenida Monsinhor Tomosa, praia do futuro, la Beira mar, il mulino del mais, da non perdere la Churrascaria Spettus o meglio conosciuta come la famiglia Giuliani, o la churrascaria più economica Gheller nell’avenida Monsinhor Tobosa…Ottima!!
Le cose meno positive: il ponte metallica, perché situato in praia de Iracema, frequentato da garote de programa, e malandri, le discoteche idem, infatti le ragazze di un certo pudore, nn ci vanno e sconsigliano di andarci, mentre la maggior parte dei turisti si recano in gruppi con la scusa di aver trovato l’amore della propria vita non rendendosi conto che non hanno a che fare con ragazze con l’aureola…O molti sanno e ci vanno comunque!!!
I locali che Fortaleza offre:
Pirata il lunedi, musica dal vivo pagode, Cico de Caranguejo, Capital, Don Angelo, Cafè do Mar…Io sono andato una volta al Pirata e rendendomi conto dell’ ambiente non adatto alle mie abitudini ho deciso di disertare anche gli altri….Turisti di massa, con un solo scopo…immaginatevelo!!Mentre il Macuripe, è più selezionato, ma anche qui qualcuna si intravvede, la sfortuna di Fortaleza che la maggior parte dei locali presenti sono tappa obbligatoria di ragazze in cerca di soldi facili o di uomini in cerca di amori facili!!!
Consiglierei, per conoscere ragazze normali, i locali dell’avenida Don Luise, oppure i centri commerciali e le feste universitarie, per gli amanti del ballo, le danzetterie!!
Come tutte le esperienze, belle o brutte vanno per terminare e fare si che ne inizino delle altre.
Sono invitato a casa di Danny per la cena d’addio o arrivederci, questo dipenderà da me, ci sono proprio tutti, si mangia si fa festa, sino ad andare via con le lacrime agli occhi.
Questa è la vita del viaggiatore vagabondo, tanti amici, conoscienti, amori, dolori, e dopo tanta saudade!!
Depois vai ser muito dificil mata-la nè!!

27-11-2004 Sono alla rodoviaria, zainoni in spalla che aspetto il  pulman per Sao Luis nello stato del Maranhao, con me si aggrega Andrew un Californiano che fa la mia stessa strada..
In cammino attraversiamo tanti paesi, la maggior parte piccoli paesini con abitazioni di fango, legna e come ci si può arrangiare per ripararsi dal caldo affoso e dal freddo, che forse per noi freddo non è..
Credo che in pulman si abbia la possibilità di vedere  come è suddiviso il Brasile, dalla diversità di ceti sociali e livelli di vita.
Intanto nello stato del Piau’ si aggrega Pera un Catalano, insieme ci rechiamo nell’ostello della gioventù!!.